//
reading...
Festival del teatro popolare di ricerca “L'ultima luna d'estate”, Festival teatrale, Teatro, Uncategorized

L’ULTIMA LUNA D’ESTATE, CONFLITTI: Festival del teatro popolare di ricerca

Giunto alla 14a edizione, L’ultima luna d’estate si svolgerà dal 26 agosto all’11 settembre, coinvolgendo 13 Comuni dell’area del Parco di Montevecchia e del Consorzio Brianteo, scoprendo e valorizzando luoghi di grande pregio: ville, cascine, chiostri, piazzette. Oltre agli spettacoli serali, vi saranno come sempre aperitivi teatrali e spettacoli pomeridiani per famiglie. E come di consueto, il Festival affronterà una tematica attuale: conflitti.

CONFLITTI: dedicato a Juliano Mer-Khamis, uomo di teatro, ucciso da fondamentalisti.

Ritorna il Festival del teatro popolare di ricerca “L’ultima luna d’estate” in diverse località nel Parco del Curone e nella Brianza lecchese. Ad inaugurare la manifestazione, venerdì 26 agosto 2011 alle ore 18, si terrà a Villa Facchi a Casatenovo un incontro sul tema conduttore del Festival, “Conflitti” (dedicato a Juliano Mer-Khamis, uomo di teatro e pacifista, ucciso da un commando di terroristi), con l’intervento di Vittorio Emanuele Parsi, professore di Relazioni Internazionali all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e Gabriele Vacis, regista e autore teatrale. “Il teatro si è da sempre occupato dell’attualità politica. Aristofane mette in scena la politica ateniese, Shakespeare si riferisce ai conflitti a lui contemporanei, le recenti tragedie belliche aleggiano negli scritti di Brecht e Weiss. E oggi? Il teatro può (deve) entrare in relazione con quanto sta accadendo intorno a noi? E come ha influito sulla cultura, sul nostro modo di pensare e di comportarci questo decennio apertosi con l’attacco alle torri gemelle e chiusosi con l’uccisione di Bin Laden?”

Il Festival, diretto da Luca Radaelli, autore, regista e attore teatrale, organizzato dall’Associazione Teatro Invito in collaborazione con Ultimaluna, è promosso con il sostegno della Regione Lombardia, della Provincia di Lecco, della Fondazione Cariplo, del Consorzio Brianteo Villa Greppi, con il patrocinio del Touring Club Italiano.

30 appuntamenti, serali, e pomeridiani per bambini, spettacoli, musica, recital, proiezioni cinematografiche, aperitivi teatrali e degustazioni enogastronomiche, ambientati in luoghi del territorio inconsueti e da scoprire – ville storiche, antiche corti, cascine e case coloniche, chiostri, giardini – con la partecipazione di 13 Comuni della Provincia di Lecco: Bulciago, Casatenovo, Cernusco Lombardone, Lomagna, Merate, Montevecchia, Olgiate Molgora, Osnago, Perego, Rovagnate, Sirone, Sirtori, Viganò. A fare da sfondo e cornice agli spettacoli il tema del conflitto, che il Festival affronta attraverso il linguaggio e l’emozione del teatro e della rappresentazione. Un tema complesso e multiforme, che può assumere connotazioni diverse, politiche, economiche, culturali, sociali, religiose. Nella individuazione della tematica della 14° edizione del Festival, il direttore artistico Luca Radaelli ha tratto spunto anche dall’attualità, dalla ricorrenza, drammatica, del decimo anniversario dell’attentato alle Torri Gemelle di New York, avvenuto l’11 settembre 2001. E il Festival si concluderà proprio l’11 settembre 2011, con “La notte delle torri”, una serata speciale che si protrarrà nella notte tra il 10 e l’11 con spettacoli, letture e contributi di artisti vari.

“L’11 settembre del 2001 era appena terminata la quarta edizione de L’ultima luna d’estate e io mi ritrovai davanti al televisore che rimandava le immagini dell’attentato alle twin towers assieme a due artisti ospiti. I due artisti erano un ebreo e un musulmano e tutti e tre condividevamo gli stessi sentimenti.  L’arte e la cultura abbattono le barriere ideologiche, razziali, etniche. Il contributo che il teatro può dare, per cui ha sempre valore e attualità è proprio questo: un rito di condivisione, per comprendere meglio la realtà intorno a sé, una ginnastica di accettazione dell’altro, una palestra di democrazia. Quest’anno il Festival prende spunto da una coincidenza che ci porta a celebrare la fatidica data. L’edizione di quest’anno, infatti, si concluderà l’11 settembre, a 10 anni esatti dall’attentato alle due torri. Forse non tutti ne sono consapevoli, ma siamo in guerra. Siamo in guerra da 10 anni contro un nemico subdolo e invisibile. Siamo anche in guerra vera, con la Nato, in Libia. Ma il conflitto non è necessariamente da vedersi in un’accezione negativa. Da ogni conflitto nasce qualcosa di nuovo, ed è con questo spirito che guardiamo alla “primavera” dei popoli mediterranei. Per riflettere su questi temi, nell’incontro che accompagna l’inaugurazione, saremo guidati da un esperto di relazioni internazionali come Vittorio Emanuele Parsi. E per capire come la cultura e il teatro possano (debbano?) occuparsi dell’attualità politica ci avvarremo del contributo di Gabriele Vacis, uno dei maggiori registi italiani. Nel programma di quest’anno, passeremo attraverso conflitti significativi della nostra storia: dalle guerre del Risorgimento che hanno portato all’Unità d’Italia 150 anni fa, all’ultima guerra mondiale, da cui è nata l’Italia di oggi, vista con gli occhi del bambino del “Sentiero dei nidi di ragno” di Calvino o di un reduce della campagna di Russia (Simone Cristicchi, per l’occasione accompagnato da un coro alpino), o dei fratelli Cervi. Ma, più vicino a noi, gli anni 70: le illusioni rivoluzionarie dei giovani da una parte e la tremenda realtà del terrorismo dall’altro (“Come mi batte forte il tuo cuore”, tratto dal libro di Benedetta Tobagi). E come non ricordare la tragedia del popolo ebraico? Ma anche il conflitto arabo-israeliano, con un testo dell’algerino Mohamed Kacimi, significativamente proposto a Bulciago, paese di Vittorio Arrigoni, cooperante ucciso da fondamentalisti salafiti. E algerina è anche Assia Djebar, autrice di “Vasta è la prigione”, che ci parla della condizione femminile nei paesi musulmani, per l’interpretazione di Licia Maglietta.  Episodi che fanno pensare al “Silenzio di Dio”, significativo titolo di uno spettacolo basato sul “Discorso dell’inquisitore” di Dostoevskij, che riassume l’eterno conflitto tra il Bene e il Male. Chiuderemo simbolicamente questo decennio con una veglia teatrale, un’intera notte di spettacoli, quella tra il 10 e l’11 settembre, con letture, spezzoni di film (grazie alla collaborazione del Bloom di Mezzago), contributi di artisti vari. Per arrivare a chiudere il programma con “In queste stagioni furiose”, omaggio all’America, con le parole di Raymond Carver, interpretate da Maddalena Crippa.”

Nelle undici edizioni precedenti si sono avvicendati artisti quali Moni Ovadia, Virgilio Sieni, Davide Riondino e Sandro Lombardi, Marco Baliani,  Ascanio Celestini, Giovanna Marini, Titino Carrara, Laura Curino, Natalino Balasso, Gabriele Vacis, Lucilla Giagnoni, Beppe Rosso, Eugenio Allegri, Nanni Svampa, Giuliano Scabia, Davide Enia, Davide Van de Sfroos, Gabriele Mirabassi e Gian Maria Testa, Gianluigi Trovasi e Gianni Coscia, nonché artisti provenienti da Croazia, Russia, Ungheria, Portogallo, Spagna, Svizzera, Algeria, Senegal.

Il Festival è organizzato da Teatro Invito (compagnia di rilevanza artistica nazionale secondo il Ministero per le Attività Culturali) con la collaborazione di undici Comuni (Casatenovo, Cernusco Lombardone, Lomagna, Missaglia, Montevecchia, Olgiate Molgora, Osnago, Perego, Rovagnate, Sirtori, Viganò), del Parco Regionale di Montevecchia e val Curone, della Provincia di Lecco, della Regione Lombardia e del Consorzio Brianteo di Villa Greppi.

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI Associazione Teatro Invito/Ultimaluna – tel. 039 59.71.282 – info@teatroinvito.it  –  www.ultimaluna.org

UFFICIO STAMPA A.M.I.C.I. – Via Dante, 14 20121 Milano – tel. 02 875483 – fax 02 866795 – info@amici.mi.itwww.amici.mi.it

Per vedere e scaricare il programma completo del Festival: http://www.ultimaluna.org/U_L/ufficio_stampa.html

 

Annunci

Informazioni su milanoartexpo

Blogzine fondata dal centro culturale Spazio Tadini di Milano. Per info: francescotadini61@gmail.com

Discussione

I commenti sono chiusi.

Piccolo Teatro Milano
Expo Milano - arancio  Piccolo Teatro Studio Melato, dal 9 al 13 ottobre 2013: Ubu Roi di Alfred Jarry Adattamento e regia Roberto Latini, musiche e suoni Gianluca Misiti, scena Luca Baldini, costumi Marion D’Amburgo, luci Max Mugnai. Con Roberto Latini e con Savino Paparella, Ciro Masella, Sebastian Barbalan, Marco Jackson Vergani,  Lorenzo Berti, Simone Perinelli, Fabio Bellitti. Salvo diversa indicazione, gli orari degli spettacoli al Piccolo sono: martedì e sabato, 19.30; mercoledì, giovedì e venerdì 20.30; domenica 16 > biglietti e prenotazioni
Biennale Teatro 2013
BIENNALE TEATRO 2013: Festival Internazionale del Teatro della Biennale di Venezia – Fino al 11 agosto 2013 tutti a Venezia per gli spettacoli con alcuni dei più interessanti e coinvolgenti nomi della scena teatrale internazionale. Inaugura la Biennale Teatro 2013, venerdì 2 agosto, Ute Lemper ... > LEGGI
Teatro Milano
Ritter, Dene, Voss è in scena al Teatro della Cooperativa fino al 3 marzo 2013 - recensione di Federicapaola Capecchi - La drammaturgia di Thomas Bernhard dipana una tragicommedia ricca, suggestiva e infinita di sottotesti, colma di molteplici risonanze per chi lo recita, per chi ne fa la regia, per chi lo ascolta, induttiva e aperta nel lasciar scegliere quando e come soffermarsi sul lato tragico, tragicomico, surreale, grottesco, disperato... >LEGGI
TEATRO ELFO PUCCINI DI MILANO, stagione teatrale 2012 e 2013, spettacolo arte e cultura TEATRO ELFO PUCCINI DI MILANO, stagione teatrale 2012 e 2013, spettacolo arte e cultura
TEATRO ELFO PUCCINI DI MILANO, stagione teatrale 2012 e 2013, spettacolo arte e cultura dal 10 al 22 gennaio 2013
Sonetti di William Shakespeare
egia Elena Russo Arman musiche di John Dowland con Elena Russo Arman (voce)
Alessandra Novaga (chitarra)
produzione Teatridithalia
Teatro Elfo Puccini >>>
TEATRO ELFO PUCCINI DI MILANO, stagione teatrale 2012 e 2013, spettacolo arte e cultura dal 17 gennaio al 12 febbraio 2013 CASSANDRA
con Ida Marinelli
Fondale "stasi del tempo" disegnato da Ferdinando Bruni
produzione Teatridithalia Teatro Elfo Puccini >>>
TEATRO ELFO PUCCINI DI MILANO, stagione teatrale 2012 e 2013, spettacolo arte e cultura dal 24 gennaio al 5 febbraio 2013
IL MARE
- due tempi di Paolo Poli da Anna Maria Ortese - regia di Paolo Poli. Scene Emanuele Luzzati.Costumi Santuzza Calì
Coreografie Claudia Lawrence
consulenza
musicale Jacqueline Perrotin
Con Paolo Poli e con Mauro Barbiero, Fabrizio Casagrande, Alberto Gamberini, Giovanni Siniscalco
produzioni Teatrali Paolo Poli
Teatro Elfo Puccini >>>

TEATRO ELFO PUCCINI DI MILANO, stagione teatrale 2012 e 2013, spettacolo arte e cultura dal 31 gennaio al 5 febbraio 2013
ANTROPOLAROID
di e con Tindaro Granata produzione Proxima Res Spettacolo vincitore del Premio della Giuria Popolare Borsa Teatrale Anna Pancirolli e del Premio della Critica assegnato dall'Associazione Nazionale Critici di Teatro
Teatro Elfo Puccini >>>

Danza Contemporanea Milano Coreografia d'Arte
DANZA CONTEMPORANEA  MILANO - Festival Coreografia D’Arte.
Dal 2009 vi hanno partecipato coreografi italiani ed esteri per realizzare spettacoli dal vivo su ispirazione di opere di artisti come Lucio Fontana, Emilio Tadini ma anche tanti giovani. Per l’edizione 2012, la III°, sono presenti coreografi italiani, venezuelani, austriaci insieme a 10 artisti di cui uno spagnolo e una cilena...   LEGGI >
TEATRO I di MILANO, Stagione Teatrale 2012/2013
dal 16 al 21 gennaio 2013
LA MERDA
con il premio The Stage 2012 for Acting Excellence Silvia Gallerano
una produzione
producer
acting director Cristian Ceresoli and Marta Ceresoli dedicata ai 150 Anni dell’Unità d’Italia con il supporto di
The Basement (Brighton, Uk) Marta Ceresoli Silvia Gallerano
Teatro I >>>
dal 30 gennaio al 4 febbraio 2013 LA RIVINCITA
di Michele Santeramo
regia Leo Muscato
con (in ordine alfabetico) Michele Cipriani, Vittorio Continelli, Simonetta Damato, Paola Fresa, Riccardo Lanzarone, Michele Sinisi
scene e costumi Federica Parolini
luci Alessandro Verazzi
direttore tecnico Nicola Cambione
assistente alla regia Antonella Papeo
produzione Luca Marengo

Teatro I >>>
dal 20 al 25 febbraio 2013 MAROS / GELO  
da Tre sorelle di Anton Cechov
adattamento e regia di Renata Palminiello
con Camilla Bonacchi, Costantino Buttitta, Carolina Cangini, Giuliano Comin, Elena De Carolis, Lorenzo Delaugier, Lia Locatelli, Sena Lippi, Agnese Manzini, Gabriele Reboni,
Giovanna Sammarro,Gabriele Tesauri, Jacopo Trebbi, Michele Zaccaria.
si ringrazia la Scuola di Teatro di Bologna Alessandra Galante Garrone
Teatro I >>>

Seguici su twitter

Articoli Recenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: