//
reading...
Concorsi, Fondazione Luzzati Teatro Tosse, Stagione 2011/2012, Teatro, Teatro della Tosse, Uncategorized

Il Teatro della Tosse tra Ragione e Sentimento dà i numeri: quelli fortunati della nuova stagione

Presentata in conferenza stampa la nuova stagione teatrale 2011/2012

14,1,1,1, 4, 2, 77, 5, 8, 7,19,15, 50, 200,100: 14 titoli in cartellone, 1 Rassegna Pre-visioni, 1 Spettacolo di Capodanno, 1 Omaggio a Natalino Otto, 4 Produzioni Teatro della Tosse, 2 Co produzioni, 77 repliche, 5 Prime nazionali, 8 mesi di programmazione per le due sale della Tosse (Campana e Trionfo), 7 mesi di programmazione per la terza sala La Claque in Agorà, 19 spettacoli domenicali per la rassegna La Tosse in Famiglia, 15 spettacoli mattutini per le scuole, più di 50 repliche di teatro ragazzi, incontri con Protagonisti e Maestri, i laboratori della Tosse, più di 200 giorni di spettacolo, più di 100 persone, fra artisti e “dietro le quinte” coinvolte nella realizzazione della stagione.

Così riparte il Teatro della Tosse. In un contesto storico particolarmente difficile per la cultura italiana dove si rincorrono le peggiori notizie scoraggianti e aumenta l’incertezza sul futuro del teatro – come della danza – in Italia, il Teatro della Tosse, oltre a queste giuste preoccupazioni, ne ha una più pressante: garantire al proprio pubblico la coerenza, la costanza e l’impegno, comunque. Così ieri è stato presentato il nuovo cartellone.

La stagione 2011/2012 è stata resa possibile grazie al Ministero per i beni e le attività culturali, Regione Liguria e Comune di Genova. Ha contribuito anche la Compagnia di San Paolo, che ha selezionato la stagione della Fondazione Luzzati – Teatro della Tosse Onlus di Genova nell’ambito dell’edizione 2011 del bando Arti Sceniche.

La direzione artistica, ruolo che prima era ricoperto dal fondatore Tonino Conte, è affidata da due anni a Emanuele Conte, direttore generale del Teatro della Tosse dal 2007, affiancato per la parte di programmazione e progettazione della stagione dal curatore Fabrizio Arcuri, Accademia degli Artefatti e direttore artistico di Short Theatre 2011.

La stagione 2011/2012, RAGIONE E SENTIMENTO,è composta da 14 titoli in cartellone a cui si deve aggiungere la seconda edizione della Rassegna Previsioni e il tradizionale spettacolo di Capodanno. Inoltre saranno 19 i titoli domenicali della rassegna La Tosse in famiglia e 15 i titoli degli spettacoli mattutini per un totale di più di 50 repliche.

Le nuove produzioni Tosse, riunite sotto il titolo di CASA E FAMIGLIA, osservano la contemporaneità. La casa e la famiglia di oggi sono al centro di quasi tutti gli spettacoli in cartellone. Storie raccontate da punti di vista insoliti utilizzando linguaggi diversi tra loro per tratteggiare i contorni di una società in rapida trasformazione. Si passerà dalle lacerazioni della famiglia borghese tradizionale alle nuove coppie della società odierna, passando per il linguaggio moderno e le storture dei rapporti sociali filtrati dal progresso e dalla tecnologia.

Molti anche i protagonisti del teatro internazionale che si alterneranno sul palco tra cui: Carlo Cecchi, Alba Rohrwacher, Valerio Binasco, Rodrigo Garcia, Antonio Latella, Giorgio Barberio Corsetti, Accademia degli Artefatti e Armando Punzo.


Il cartellone si sviluppa come un romanzo scritto a più mani, il cui tema principale è l’analisi e l’evoluzione della società con uno studio sulle dinamiche, che regolano il rapporto tra l’individuo e la collettività.

A fine ottobre ripartirà anche la programmazione de La Claque in Agorà, giunta alla quarta stagione: dal giovedì al sabato sera, in seconda serata, concerti, spettacoli, mostre e varietà.

Il ciclo di incontri Protagonisti e Maestri del teatro e della cultura internazionale prevede anche il progetto Gimpel l’idiota in scena il 23 e 24 gennaio durante le ricorrenze dedicate alla giornata della memoria, Otto per Otto l’omaggio del Teatro della Tosse a Natalino Otto e lo spettacolo Bereshit di Pep Bou all’interno del Festival della Scienza di Genova.

La stagione, come sempre pensata per pubblico, che è il vero motore del teatro, prosegue anche il suo tentativo di accorciare sempre più le distanze creando e programmando un luogo, più che il solo cartellone, che venga recepito come davvero aperto all’intera città, dove è possibile vedere spettacoli e confrontarsi in maniera semplice e diretta con i suoi protagonisti.

Apre la stagione, il 20 ottobre, una Prima Nazionale co prodotta dal Teatro della Tosse e dal Festival delle Scienza di Genova, Il Luna Park della Scienza, tratto da un testo di Amedeo Romeo. Uno spettacolo che vede in scena tre vecchie conoscenze del Teatro della Tosse: Mr.Wiz, Osvaldo e Concetta ovvero tre dei personaggi più bizzarri di Spettacolo Cosmico gli orizzonti dello zodiaco, che si rimettono in gioco per raccontare più di 150 anni di grandi invenzioni e scoperte.

Altra Prima Nazionale prodotta dal Teatro della Tosse con Parmaconcerti e Pierfrancesco Pisani è È stato così (titolo provvisorio)tratto dal romanzo omonimo di Natalia Ginzburg regia di Valerio Binasco con protagonista Alba Rohrwacher in scena dal 28 febbraio al 2 marzo. Alba Rohrwacher, una delle attrici più interessanti del cinema italiano, apprezzata protagonista di film come Giorni e Nuvole, Mio Fratello è figlio unico, La solitudine dei numeri primi, Cosa voglio di più e Il Papà di Giovanna con cui ha vinto il David di Donatello come Miglior attrice protagonista torna a calcare le scene del Teatro della Tosse con lo sguardo di un’autrice intensa come Natalia Ginzburg, per il racconto di un amore disperato e geloso: la confessione di una moglie dolorosamente lucida dopo aver ucciso il proprio marito.

Basta Box è il titolo provvisorio della produzione, in Prima Nazionale, in scena dal 21 al 31 marzo, che segna il ritorno della coppia Emanuele ConteAlessandro Bergallo. Uno sguardo sulla generazione di inizio millennio con tutti i suoi tic e le nevrosi della globalizzazione culturale.

 

A maggio, in Prima Nazionale, lo spettacolo Le regole del gioco (titolo provvisorio) regia di Emanuele Conte da un testo di Elisa D’Andrea, giovane regista ligure, che lo scorso anno ha diretto con successo Cabaret Burlesque, al suo debutto come drammaturga. Le regole del gioco è uno spettacolo che racconta le vicende parallele di sette personaggi: una ragazza, una coppia di trentenni, una coppia di ragazze omosessuali e una coppia di anziani. L’amore, le insicurezze, le paure, i rancori, i tradimenti e le bugie. La famiglia tradizionale è destrutturata così come la comunicazione è sempre filtrata e anestetizzata dalla tecnologia. La realtà si confonde e diventa quasi indecifrabile, anche nelle sue manifestazioni più fisiche come l’amore. Nemmeno il dramma di una morte violenta per l’esplosione di un misterioso colpo di pistola, riesce a rendere leggibili i contorni della realtà.

Due le riprese di quest’anno: Idiotaun tradimento di F. Dostoevskij dal 13 al 18 dicembre 2011 e 2984 dal 13 al 21 gennaio 2012.

Il Teatro della Tosse prosegue poi nella riscoperta di grandi musicisti e cantanti che hanno fatto la storia della musica italiana. Percorso iniziato qualche anno fa con Umberto Bindi, è poi continuato con l’indimenticato Bruno Lauzi e con il poeta maledetto Piero Ciampi.

Quest’anno, il 24 febbraio 2012, il Teatro della Tosse renderà omaggio a Natalino Otto, tributo al padre dello swing italiano autoredi canzoni che continuano ancora oggi ad essere fonte di ispirazione per le nuove generazioni di musicisti, come nel caso di Mamma voglio anch’io la fidanzata rivisitata qualche anno fa dagli Articolo 31.

E ancora. Le ospitalità. Che insieme al resto della programmazione riprendono la linea tracciata lo scorso anno con il cartellone APPUNTI SUL FUTURO.

Titoli che alternano grandi classici a nuove drammaturgie con linguaggi e stili differenti tra loro.Hamlice – saggio sulla fine di una civiltà; Sogno di una notte d’estate; Il Castello; Muerte y reencarnación en un cowboy; Loretta Strong; Orazi e Curiazi – dramma didattico di Bertolt Brecht.

Prima ospitalità della stagione il 25 novembre è Hamlice – saggio sulla fine di una civiltà di Armando Punzo da Lewis Carroll e William Shakespeare. Uno spettacolo che passa da Amleto ad Alice nel Paese delle meraviglie, dalla tragedia del potere nel chiuso di un palazzo all’anarchia di Carroll, al suo mondo alla rovescia e ancora oltre, in un viaggio di cui non si conosce la fine. La Compagnia della Fortezza con i suoi attori detenuti arriva alla Tosse in un erotico, irriverente, provocatorio, rigoroso spettacolo. Un teatro estremo e spettacolo vincitore del Premio Ubu nella stagione 2009/2010.

Il 25 gennaio debutta Sogno di una notte d’estate di Carlo Cecchi, che si cimenta di nuovo in un “sogno” con le musiche del Premio Oscar Nicola Piovani suonate dal vivo dall’intero cast dello spettacolo formato da 20 attori.

Dal 9 all’11 febbraio di scena in tutte le sale del teatro della Tosse il nuovo visionario spettacolo di Giorgio Barberio Corsetti, Il Castello da Kafka. Sperimentatore da sempre Giorgio Barberio Corsetti torna a raccontare Kafka in uno spettacolo itinerante, che occuperà tutte le sale della Tosse. Contemporaneamente al racconto della storia un sito web genererà una geografia immaginaria, un percorso, una specie di gioco dell′oca interattivo, con finestre che si apriranno su diversi momenti dello spettacolo, adattati alla mappa della città. Chi entrerà nel sito potrà percorrerlo come il protagonista dello spettacolo.

A marzo, dall’8 al 10, per la prima volta a Genova arriva l’ enfant terrible del teatro europeo Rodrigo Garcia con lo spettacolo Muerte y reencarnación en un cowboy. Un lavoro irriverente che attraversa il mondo della pubblicità, infiltrata in tutti gli spazi della nostra esistenza e ormai sostituita alla politica e ai nostri governi.

Dal 14 al 17 marzo in scena Loretta Strong di Copi con la scenografia di Daniela Dal Cin. Spettacolo di Marcido Marcidorjs.

Ritorna poi l’Accademia degli Artefatti di Fabrizio Arcuri, vincitore del premio Hystrio per la regia 2010/2011, dall’11 al 14 aprile con Orazi e Curiazi – dramma didattico di Bertolt Brecht. La lotta tra gli Orazi e i Curiazi è messa in scena come uno scontro demenziale tra due squadre pressoché identiche. Un gioco di guerra, un war game con una deriva surreale.

Chiude la stagione, dal 26 al 28 aprile, Don Giovanni a cenar teco tratto da Moliere regia di Antonio Latella e Linda Dalisi.

La Rassegna Previsioni, che lo scorso anno ha visto la partecipazione al primo bando di concorso di 51 progetti provenienti da tutta la Liguria, riapre le selezioni, il bando sarà presto on line. Potranno partecipare a Previsioni tutte le compagnie, gruppi o singoli artisti residenti sul territorio ligure con un testo originale e inedito di prosa (escluso teatrodanza), che dovrà pervenire alla commissione del Teatro della Tosse entro il 31 dicembre 2011.

La commissione poi selezionerà a seconda della qualità, originalità e fattibilità i progetti finalisti, che si esibiranno sul palco della Tosse da martedì 17 a sabato 21 aprile.

http://www.teatrodellatosse.it

Fondazione Luzzati
Teatro della Tosse onlus

Piazza Renato Negri 6/2
16123 Genova (GE)
tel. 0102487011
fax 010261488
Botteghino tel. 0102470793

info@teatrodellatosse.it

IL CALENDARIO 2011/2012

PRIMANAZIONALE
dal 25 al 30 ottobre sala Aldo Trionfo

Teatro della Tosse/Festival della Scienza
Il Luna Park della Scienza – di Amedeo Romeo

Mr Wiz, al secolo Arturo, il più grande mago di tutti i tempi, direttore, padrone, tiranno del Lunapark; Osvaldo, suo nipote, genio incompreso, ingegnere dilettante, scienziato, inconsapevole inventore di macchinari prodigiosi; Concetta, in arte Libbie la libellula, ballerina, equilibrista, funambola con un pizzico di fantasia e una buona dose di anacronismi, raccontano un secolo e mezzo di grandi invenzioni tra macchine teatrali, giochi di ombre, musica e buoni sentimenti in uno spettacolo per tutti.


25 e 26 novembre sala Aldo Trionfo
A. Punzo/Compagnia della Fortezza
Hamlice-saggio sulla fine di una civiltà
di Armando Punzo da Lewis Carroll e William Shakespeare

Da Amleto ad Alice nel Paese delle meraviglie, dalla tragedia del potere nel chiuso di un palazzo all’anarchia di Carroll, al suo mondo alla rovescia e ancora oltre, in un viaggio di cui non si conosce la fine. La Compagnia della Fortezza con i suoi attori detenuti arriva alla Tosse in un erotico, irriverente, provocatorio, rigoroso spettacolo. Un teatro estremo che ci inchioda alla scena, prigionieri di celle e corridoi. Lo Spettacolo è stato vincitore del Premio Ubu nella stagione 2009/2010.

dal 13 al 18 dicembre sala Dino Campana
C. Giordano/Teatro della Tosse
Idiota
un tradimento di F. Dostoevskij

Dopo il grande successo della scorsa stagione Enrico Campanati riveste i panni de L’Idiota, un uomo bambino, un marziano, un barbone, un pagliaccio che parla con noi perché non può farne a meno. Un idiota, che va sull’altalena, mangia, rovista tra i rifiuti e intanto continua a parlare, perché gli piacciono le persone, perché non vuole star solo. Uno dei capolavori della letteratura mondiale trasformato da una giovane regista.

FUORI ABBONAMENTO
31 dicembre sala Aldo Trionfo

T.Conte G. Masella/Teatro della Tosse

Tarocchi Bazar
giocando al Mercante in Fiera

Come sarà il 2012? Chi meglio dei Tarocchi può dipanare le nebbie del futuro
e mostrarci la via prossima con le sue impervietà e le sue gioie! I 22 arcani maggiori in una Fiera di immagini e suoni per condurre il pubblico verso il proprio destino. Una sola certezza: una serata piacevole e poi…


dal 13 al 21 gennaio sala Aldo Trionfo
E. Conte /Teatro della Tosse/Festival della Scienza
2984 2
Enrico Remmert/Luca Ragagnin da George Orwell

Il Grande Fratello di Orwell e il suo profetico 1984 nella potente messa in scena di Emanuele Conte: ritmo scandito per uno spettacolo che “colpisce nel segno, fa indignare e muove pensieri. Fuori dal tempo e dallo spazio, eppure così contemporaneo”. Tra telecamere e monitor la storia di un amore e di una spietata dittatura.

dal 25 al 29 gennaio sala Aldo Trionfo
C. Cecchi/Teatro Stabile delle Marche
Sogno di una notte d’Estate di William Shakespeare

Il Maestro Carlo Cecchi si cimenta di nuovo in un “sogno” in cui tutto diviene evanescente e magico. Lo spettatore è trascinato in quella “notte di mezza estate”, fatta di equivoci e scambi amorosi che condurranno al lieto fine. Tra una scena e l’altra risuonano le melodie del Premio Oscar Nicola Piovani suonate dal vivo dall’intero cast dello spettacolo formato da 20 attori. Cecchi, con la bravura di sempre, si riserva il ruolo di capocomico della compagnia di guitti facendo ben sentire come il testo sia materia viva e senza tempo.

FUORI ABBONAMENTO
23 e 24 gennaio Dino Campana
D. Sulewic/A. Rizzerio/Movementi

Gimpel l’idiota

di B. Singer

In prossimità della giornata della memoria un concerto-spettacolo in cui parole, musica e immagini ci conducono nell’atmosfera nostalgica e ironica del mondo yiddish: brani musicali provenienti dalla cultura ebraica polacca, eseguiti dal vivo si intrecciano al racconto di Isaac B. Singer. Oggetti, fotografie, pupazzi e bambole danno vita ai personaggi e trasportano il pubblico, con gli occhi di oggi, nell’atmosfera magica e poetica degli “shtetl”: gli antichi villaggi degli Ebrei dell’Europa dell’Est.

dall’ 8 all’11 febbraio tutte le sale

G. Barberio Corsetti/Fattore K
Il Castello
– Giorgio Barberio Corsetti da F. Kafka


Sperimentatore di nuovi linguaggi teatrali, Barberio Corsetti torna a raccontare Kafka in uno spettacolo itinerante -in tutte le sale della Tosse- con le peripezie di K: l´arrivo al villaggio, la conquista e la perdita di una instabile posizione, gli incontri con gli abitanti del villaggio e gli ambigui emissari del Castello. Contemporaneamente al racconto della storia, Barberio Corsetti ha pensato a creare un sito web in cui di volta in volta si creerà una geografia immaginaria, un percorso, una specie di gioco dell′oca interattivo, con finestre che si apriranno su diversi momenti dello spettacolo, adattati alla mappa della città. Chi entrerà nel sito potrà percorrerlo come K nel villaggio.

PRIMA NAZIONALE
24 febbraio sala Aldo Trionfo
Teatro della Tosse
Otto per Otto

Un omaggio al padre dello swing italiano Natalino Otto. Otto ospiti della scena musicale contemporanea raccontano l’autore di canzoni che tutti abbiamo canticchiato almeno una volta nella vita come: Ho un sassolino nella scarpa, Mamma voglio anch’io la fidanzata.

É possibile prenotare gli spettacoli sempre gratuitamente

Presso la biglietteria del teatro o telefonicamente (010 2470793) dalle ore 15.00 alle ore 19.00.

Puoi acquistare direttamente i biglietti
*
al botteghino del teatro
*
telefonando (da martedì al sabato dalle ore 15.00 alle ore 19.00) al numero 010 2470793 * con carta di credito
on line sui siti www.teatrodellatosse.it, http://www.happyticket.it/
presso le prevendite autorizzate

Annunci

Informazioni su milanoartexpo

Blogzine fondata dal centro culturale Spazio Tadini di Milano. Per info: francescotadini61@gmail.com

Discussione

I commenti sono chiusi.

Piccolo Teatro Milano
Expo Milano - arancio  Piccolo Teatro Studio Melato, dal 9 al 13 ottobre 2013: Ubu Roi di Alfred Jarry Adattamento e regia Roberto Latini, musiche e suoni Gianluca Misiti, scena Luca Baldini, costumi Marion D’Amburgo, luci Max Mugnai. Con Roberto Latini e con Savino Paparella, Ciro Masella, Sebastian Barbalan, Marco Jackson Vergani,  Lorenzo Berti, Simone Perinelli, Fabio Bellitti. Salvo diversa indicazione, gli orari degli spettacoli al Piccolo sono: martedì e sabato, 19.30; mercoledì, giovedì e venerdì 20.30; domenica 16 > biglietti e prenotazioni
Biennale Teatro 2013
BIENNALE TEATRO 2013: Festival Internazionale del Teatro della Biennale di Venezia – Fino al 11 agosto 2013 tutti a Venezia per gli spettacoli con alcuni dei più interessanti e coinvolgenti nomi della scena teatrale internazionale. Inaugura la Biennale Teatro 2013, venerdì 2 agosto, Ute Lemper ... > LEGGI
Teatro Milano
Ritter, Dene, Voss è in scena al Teatro della Cooperativa fino al 3 marzo 2013 - recensione di Federicapaola Capecchi - La drammaturgia di Thomas Bernhard dipana una tragicommedia ricca, suggestiva e infinita di sottotesti, colma di molteplici risonanze per chi lo recita, per chi ne fa la regia, per chi lo ascolta, induttiva e aperta nel lasciar scegliere quando e come soffermarsi sul lato tragico, tragicomico, surreale, grottesco, disperato... >LEGGI
TEATRO ELFO PUCCINI DI MILANO, stagione teatrale 2012 e 2013, spettacolo arte e cultura TEATRO ELFO PUCCINI DI MILANO, stagione teatrale 2012 e 2013, spettacolo arte e cultura
TEATRO ELFO PUCCINI DI MILANO, stagione teatrale 2012 e 2013, spettacolo arte e cultura dal 10 al 22 gennaio 2013
Sonetti di William Shakespeare
egia Elena Russo Arman musiche di John Dowland con Elena Russo Arman (voce)
Alessandra Novaga (chitarra)
produzione Teatridithalia
Teatro Elfo Puccini >>>
TEATRO ELFO PUCCINI DI MILANO, stagione teatrale 2012 e 2013, spettacolo arte e cultura dal 17 gennaio al 12 febbraio 2013 CASSANDRA
con Ida Marinelli
Fondale "stasi del tempo" disegnato da Ferdinando Bruni
produzione Teatridithalia Teatro Elfo Puccini >>>
TEATRO ELFO PUCCINI DI MILANO, stagione teatrale 2012 e 2013, spettacolo arte e cultura dal 24 gennaio al 5 febbraio 2013
IL MARE
- due tempi di Paolo Poli da Anna Maria Ortese - regia di Paolo Poli. Scene Emanuele Luzzati.Costumi Santuzza Calì
Coreografie Claudia Lawrence
consulenza
musicale Jacqueline Perrotin
Con Paolo Poli e con Mauro Barbiero, Fabrizio Casagrande, Alberto Gamberini, Giovanni Siniscalco
produzioni Teatrali Paolo Poli
Teatro Elfo Puccini >>>

TEATRO ELFO PUCCINI DI MILANO, stagione teatrale 2012 e 2013, spettacolo arte e cultura dal 31 gennaio al 5 febbraio 2013
ANTROPOLAROID
di e con Tindaro Granata produzione Proxima Res Spettacolo vincitore del Premio della Giuria Popolare Borsa Teatrale Anna Pancirolli e del Premio della Critica assegnato dall'Associazione Nazionale Critici di Teatro
Teatro Elfo Puccini >>>

Danza Contemporanea Milano Coreografia d'Arte
DANZA CONTEMPORANEA  MILANO - Festival Coreografia D’Arte.
Dal 2009 vi hanno partecipato coreografi italiani ed esteri per realizzare spettacoli dal vivo su ispirazione di opere di artisti come Lucio Fontana, Emilio Tadini ma anche tanti giovani. Per l’edizione 2012, la III°, sono presenti coreografi italiani, venezuelani, austriaci insieme a 10 artisti di cui uno spagnolo e una cilena...   LEGGI >
TEATRO I di MILANO, Stagione Teatrale 2012/2013
dal 16 al 21 gennaio 2013
LA MERDA
con il premio The Stage 2012 for Acting Excellence Silvia Gallerano
una produzione
producer
acting director Cristian Ceresoli and Marta Ceresoli dedicata ai 150 Anni dell’Unità d’Italia con il supporto di
The Basement (Brighton, Uk) Marta Ceresoli Silvia Gallerano
Teatro I >>>
dal 30 gennaio al 4 febbraio 2013 LA RIVINCITA
di Michele Santeramo
regia Leo Muscato
con (in ordine alfabetico) Michele Cipriani, Vittorio Continelli, Simonetta Damato, Paola Fresa, Riccardo Lanzarone, Michele Sinisi
scene e costumi Federica Parolini
luci Alessandro Verazzi
direttore tecnico Nicola Cambione
assistente alla regia Antonella Papeo
produzione Luca Marengo

Teatro I >>>
dal 20 al 25 febbraio 2013 MAROS / GELO  
da Tre sorelle di Anton Cechov
adattamento e regia di Renata Palminiello
con Camilla Bonacchi, Costantino Buttitta, Carolina Cangini, Giuliano Comin, Elena De Carolis, Lorenzo Delaugier, Lia Locatelli, Sena Lippi, Agnese Manzini, Gabriele Reboni,
Giovanna Sammarro,Gabriele Tesauri, Jacopo Trebbi, Michele Zaccaria.
si ringrazia la Scuola di Teatro di Bologna Alessandra Galante Garrone
Teatro I >>>

Seguici su twitter

Articoli Recenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: