//
reading...
Danza contemporanea, debutti a teatro, drammaturgia, Festival teatrale, Fotografia, fotografia, Musica, PROSPETTIVA 150 Stranieri in patria, PROSPETTIVA 150 Stranieri in patria Festival d'autunno, Teatro, Torinodanza, Uncategorized, VIE Scena Contemporanea Festival

VIE Scena Contemporanea Festival

Ha aperto i lavori il 14 ottobre e prosegue fino al 22 ottobre a Modena, Carpi, Castelfranco Emilia, Vignola e Rubiera. La settima edizione della rassegna internazionale di teatro contemporaneo propone i lavori di Pippo Delbono, César Brie, Edit Kaldor, Orthographe, Alvis Hermanis/New Riga Theatre, Menoventi, Fanny&Alexander/Temporeale, Danio Manfredini, Claudia Castellucci/Socìetas Raffaello Sanzio, Alexander Balanescu, Toshiki Okada, Krysztof Warlikowski, Richard Maxwell/New York City Players, Antonio Latella, Quotidiana.com, Gob Squad & Campo, Angélica Liddell, Nacera Belaza e Virgilio Sieni.

9 giornate dedicate al teatro contemporaneo, saggiamente spaziando anche nel mondo della danza e della coreografia, 26 spettacoli e 10 spazi coinvolti di 5 città e una serie di eventi collaterali tra cui tre presentazioni di libri, il workshop di Motus (17 – 22 ottobre), un esperimento d’azione e scrittura creativa, l’incontro “Per Ora Labora” sul tema del lavoro dell’attore condotto da Piergiorgio Giacchè e la mostra fotografica di Luca Del Pia, “Overground. Visioni dalla scena performativa italiana“, un’opera plurale che mette a confronto tre azioni diverse come la fotografia, il gesto performativo e la riflessioni teorica.
In scena alcuni dei più grandi artisti, coreografi, attori e registi contemporanei; nuovi lavori di compagnie già ospitate nelle edizioni passate, debutti assoluti di giovani emergenti, a cui viene offerta una vetrina e una possibilità di confronto con pubblico e addetti ai lavori. Fil rouge l’esplorazione di temi sociali ed etici quali l’affermazione della libertà individuale e la difesa dei diritti civili.

Il festival Vie Scena Contemporanea è promossa da ERT Emilia Romagna Teatro con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, la collaborazione dei Comuni di Modena, Carpi, e Vignola, della Provincia di Modena, della Regione Emilia Romagna, e il contributo di numerosi altri enti e ditte private.

Pippo Delbono propone due lavori. Il primo, Dopo la battaglia, èun ritratto del tempo violento, corrotto, confuso e turbolento dei nostri giorni. Un viaggio attraverso stanze e luoghi vuoti ma che portano vivi i segni e i colori della battaglia interiore dell’uomo, diviso fra le sue naturali propensioni e la follia, la disperazione a cui porta il mondo contemporaneo. Un lavoro cresciuto con i componenti storici della sua compagnia che si avvale della collaborazione della danzatrice Marigia Maggipinto, storica componente della compagnia di Pina Bausch, e Alexander Balanescu, compositore e virtuoso del violino, autore della colonna sonora dello spettacolo. Sabato 15 ottobre 2011.

Il secondo spettacolo, Amore e carne, è un viaggio nella musica e nella poesia nato dall’ incontro di Pippo Delbono e il compositore Alexander Balanescu. Sul palco i due artisti danno vita a un dialogo in cui il violino di Balanescu riecheggia nella mente di Delbono ricordi d’infanzia e lo sollecita ad incamminarsi in un viaggio in cui la musica incontra le parole e i versi di Eliot, Whitman, Pasolini e Rimbaud. Lunedì 17 ottobre 2011 http://www.pippodelbono.it

César Brie porta in scena Karamazov, lavoro liberamente ispirato al romanzo capolavoro di F. Dostoevskij portando sul palcoscenico un gruppo di giovani attori che seguono un percorso di qualificazione e professionalizzazione sotto la sua guida. Lo spettacolo è presentato al festival in prima assoluta ed è un grande affresco di temi quali la fede, la passione, il vizio, l’amore, la giustizia contenuti nel romanzo di quello che César Brie considera “il più grande conoscitore dell’anima umana nella letteratura di ogni tempo, uno scrittore estremo, capace di grande visionarietà…” César Brie, premiato e riconosciuto nel 2009 quale “Maestro della scena”, permea questo affresco dell’anima umana, come è proprio alla sua sensibilità, di uno sguardo profondo e attento alle tematiche sociali. Domenica 16 ottobre e Lunedì 17 ottobre 2011 – http://www.cantierearti.com

Edit Kaldor, artista apolide, olandese di adozione, ungherese di nascita e americana di formazione, presenta C’est du chinois, uno spettacolo sulla diversità delle lingue, sulla difficoltà di comunicare in un mondo sempre più globalizzato. Inscena i cinque componenti della famiglia Yao-Lu di Pechino. I cinque attori parlano solo il mandarino e sono lì, soli sul palco, con la voglia e l’urgenza di raccontarsi ma per farlo devono prima dare al pubblico le basi della loro lingua. Lo spettacolo inizia così, come una classe di lingua straniera, ma presto diventa molto di più, nonostante la barriera linguistica… É un lavoro concepito scritto e diretto da Edit Kaldor dopo un lungo periodo di gestazione, frutto di un vero e proprio lavoro sul campo. Kaldor ha infatti trascorso un periodo in Cina, dove ha incontrato numerose persone che si sono rese disponibili per lunghe e approfondite interviste in cui hanno raccontato le loro vite. Sabato 15 ottobre 2011 http://www.editkaldor.com

Il tema della lingua, della difficoltà del comunicare e della solitudine che ne deriva è presente anche nel lavoro Vision Disturbance diretto da Richard Maxwell, accompagnato per questo debutto europeo dalla compagnia New York City Players di cui è direttore artistico. 19, 20, 21, 22 ottobre 2011 http://www.nycplayers.org


Orthographe, già ospite di Vie Scena Contemporanea festival, con il nuovo lavoro Una settimana di bontà_stagione 1, indaga e svela le tecniche messe in atto dai mezzi di comunicazione di massa, nella fattispecie, la televisione, per indurre ciascun individuo a dipenderne. Al lavoro collaborano i performer Ane Lan e Moira Ricci. Sabato 15 ottobre 2011 http://www.orthographe.it



I Quotidiana.com presentano in prima assoluta Grattati e Vinci, terzo episodio della Trilogia dell’inesistente-esercizi di condizione umana. Uno spettacolo sul valore essenziale della parola con l’intento di stimolare, in chi assiste, una lettura critica del reale. Dal 20 al 22 ottobre 2011. http://www.quotidianacom.it

Fanny & Alexander insieme a Tempo Reale si ispirano alla figura di Lawrence d’Arabia nel progetto, intitolato T.E.L., che la compagnia Fanny & Alexander sviluppa insieme al centro di produzione, ricerca e didattica musicale fondato da Luciano Berio a Firenze Tempo Reale. Due attori in due luoghi diversi, uno a Modena e uno a Firenze, interagiscono lontani nello spazio e protesi verso lo stesso irriducibile fantasma. Domenica 16 ottobre 2011 http://www.fannyalexander.org

Il regista lettone Alvis Hemanis propone Kapusvetki – Graveyard Party, un lavoro che indaga il tema del rito funebre, nel passaggio dalla vita alla morte, mettendo a confronto tradizioni appartenenti a diverse culture. Domenica 16 ottobre 2011 http://www.jrt.lv

Un altro ritorno a VIE festival è Toshiki Okada con The Sonic Life of a Giant Tortoise. L’artista giapponese prosegue il suo lavoro di indagine sulla società nipponica mettendo in scena, in chiave umoristica, il quotidiano e le insoddisfazioni di una coppia di quarantenni di Tokyo. 18 e 19 ottobre 2011 http://chelfitsch.net/en

Les Sentinelles è il nuovo lavoro della danzatrice e coreografa francese Nacera Belaza, nata in Algeria. Presentata in prima nazionale l’opera si ispira a Il Deserto dei Tartari di Dino Buzzati. Venerdì 21 ottobre 2011 http://cie-nacerabelaza.com

La performer spagnola Angélica Liddell, al suo assoluto debutto italiano con Te haré invencible con mi derrota, propone un omaggio a Jacqueline Du Pré, grande violoncellista britannica la cui carriera è stata drammaticamente interrotta dalla sclerosi multipla. Venerdì 21 ottobre 2011 http://www.angelicaliddell.com

Gob Squad & Campo presentano, in prima nazionale, Before Your Very Eyes, terza e ultima parte di una trilogia per il teatro dedicata ad un pubblico adulto ma recitata da bambini. Tra improvvisazioni e risposte alle domande che gli stessi ragazzi pongono gli uni agli altri, lo spettacolo prende vita e si sviluppa intrecciando le parti registrate a quelle recitate dal vivo. 21 e 22 ottobre 2011 http://www.campo.nu

Virgilio Sieni, tra i grandi protagonisti della scena contemporanea italiana, presenta il nuovo lavoro La ragazza indicibile, progetto ispirato da un testo scritto da Giorgio Agamben, un viaggio che si snoda nei miti legati all’anima femminile. Sabato 22 ottobre 2011 http://www.cango.fi.it


Antonio Latella, ospite anche del festival Prospettiva 150 Stranieri in patria, propone in prima assoluta Twins e Atlanta, due episodi del progetto Francamente me ne infischio liberamente ispirato al romanzo Via col vento di Margareth Mitchell. “Twins”, giovedì 20 e sabato 22 ottobre 2011; “Atlanta”, venerdì 21 e sabato 22 ottobre 2011 http://www.antoniolatella.com

La Socìetas Raffaello Sanzio presenta infine il sermone drammatico Il Regno Profondo, insolito sguardo sulla realtà quotidiana declamata in scena da Claudia Castellucci. Sabato 15, domenica 16 ottobre 2011 http://www.raffaellosanzio.org

Il grande Danio Manfredini si confronta con l’Amleto shakespeariano, avvicinandosi per la prima volta ad una drammaturgia di repertorio classico. Artista di culto per più di una generazione di artisti e di spettatori, Danio Manfredini, autore di una drammaturgia concepita in fase di prova delle sue creazioni, nel pieno della maturità artistica, sceglie di confrontarsi con un testo capitale della drammaturgia teatrale: Amleto. Da sempre interessato al tempo presente e all’umana condizione, Manfredini considera l’opera di Shakespeare una mappa che traccia itinerari verso quadri scenici che colgono l’uomo di fronte ai passaggi inevitabili del cammino esistenziale, facendo emergere la contemporaneità di questo testo. Amleto è stato tanto rappresentato da assumere nell’immaginario comune la valenza di un’icona del teatro: Manfredini lo propone in una forma che tiene conto delle stratificazioni dei diversi linguaggi teatrali da lui esplorati nel corso degli anni. A VIE verrà presentato uno studio sul lavoro in fase di realizzazione. Sabato 15 e domenica 16 ottobre 2011 http://www.corteospitale.org http://daniomanfredini.wordpress.com/


Nel programma anche di questa edizione di Vie Scena Contemporanea festival sono proposti gli spettacoli prodotti nell’ambito del progetto Prospero, progetto di cooperazione culturale della Comunità Europea, creato dalla collaborazione di sei istituzioni teatrali che riassumono l’eccellenza della scena contemporanea europea: Emilia Romagna Teatro Fondazione, Théâtre National de Bretagne di Rennes, Théâtre de la Place di Liegi, Schaubühne di Berlino, Centro Cultural de Belém di Lisbona e Tutkivan Teatterityön Keskus di Tampere. Così il 19 e 20 ottobre 2011 va in scena il lavoro Racconti africani da Shakespeare che Krysztof Warlikowski deriva da tre tragedie shakespeariane: Otello, Il Mercante di Venezia, Re Lear, dando vita ad un allestimento corposo sostenuto dal suo collaudato gruppo di collaboratori e attori del Nowy Teater di Varsavia di cui è direttore artistico. E sabato 15 e domenica 16 ottobre 2011 viene presentato L’uomo della sabbia, una produzione dei giovani romagnoli Menoventi ispirata all’omonimo racconto del visionario scrittore tedesco E.T.A. Hoffmann. http://www.prospero-online.eu

I LUOGHI DEL FESTIVAL

MODENA

Biblioteca Delfini, corso Canalgrande 103
Ex-Ospedale S. Agostino, largo Porta Sant’Agostino 228
Teatro Comunale, corso Canalgrande 85
TeTe Teatro Tempio, viale Caduti in Guerra 192
Teatro delle Passioni, viale Carlo Sigonio 382
Teatro Storchi, largo Garibaldi 15

CARPI (MO) Teatro Comunale, piazza Martiri 72

VIGNOLA (MO) Teatro Ermanno Fabbri, via Pietro Minghelli 11

CASTELFRANCO EMILIA (MO) Teatro Dadà, piazzale Curiel 26

RUBIERA (RE) Teatro Herberia, piazza Gramsci 1/b

INFORMAZIONI

MODENA
UFFICIO FESTIVAL
viale Carlo Sigonio 382 – Tel. 059/305738
Giorni feriali e tutti i giorni del Festival
http://www.viefestivalmodena.cominfo@viefestivalmodena.com

Informazioni su milanoartexpo

Blogzine fondata dal centro culturale Spazio Tadini di Milano. Per info: francescotadini61@gmail.com

Discussione

I commenti sono chiusi.

Piccolo Teatro Milano
Expo Milano - arancio  Piccolo Teatro Studio Melato, dal 9 al 13 ottobre 2013: Ubu Roi di Alfred Jarry Adattamento e regia Roberto Latini, musiche e suoni Gianluca Misiti, scena Luca Baldini, costumi Marion D’Amburgo, luci Max Mugnai. Con Roberto Latini e con Savino Paparella, Ciro Masella, Sebastian Barbalan, Marco Jackson Vergani,  Lorenzo Berti, Simone Perinelli, Fabio Bellitti. Salvo diversa indicazione, gli orari degli spettacoli al Piccolo sono: martedì e sabato, 19.30; mercoledì, giovedì e venerdì 20.30; domenica 16 > biglietti e prenotazioni
Biennale Teatro 2013
BIENNALE TEATRO 2013: Festival Internazionale del Teatro della Biennale di Venezia – Fino al 11 agosto 2013 tutti a Venezia per gli spettacoli con alcuni dei più interessanti e coinvolgenti nomi della scena teatrale internazionale. Inaugura la Biennale Teatro 2013, venerdì 2 agosto, Ute Lemper ... > LEGGI
Teatro Milano
Ritter, Dene, Voss è in scena al Teatro della Cooperativa fino al 3 marzo 2013 - recensione di Federicapaola Capecchi - La drammaturgia di Thomas Bernhard dipana una tragicommedia ricca, suggestiva e infinita di sottotesti, colma di molteplici risonanze per chi lo recita, per chi ne fa la regia, per chi lo ascolta, induttiva e aperta nel lasciar scegliere quando e come soffermarsi sul lato tragico, tragicomico, surreale, grottesco, disperato... >LEGGI
TEATRO ELFO PUCCINI DI MILANO, stagione teatrale 2012 e 2013, spettacolo arte e cultura TEATRO ELFO PUCCINI DI MILANO, stagione teatrale 2012 e 2013, spettacolo arte e cultura
TEATRO ELFO PUCCINI DI MILANO, stagione teatrale 2012 e 2013, spettacolo arte e cultura dal 10 al 22 gennaio 2013
Sonetti di William Shakespeare
egia Elena Russo Arman musiche di John Dowland con Elena Russo Arman (voce)
Alessandra Novaga (chitarra)
produzione Teatridithalia
Teatro Elfo Puccini >>>
TEATRO ELFO PUCCINI DI MILANO, stagione teatrale 2012 e 2013, spettacolo arte e cultura dal 17 gennaio al 12 febbraio 2013 CASSANDRA
con Ida Marinelli
Fondale "stasi del tempo" disegnato da Ferdinando Bruni
produzione Teatridithalia Teatro Elfo Puccini >>>
TEATRO ELFO PUCCINI DI MILANO, stagione teatrale 2012 e 2013, spettacolo arte e cultura dal 24 gennaio al 5 febbraio 2013
IL MARE
- due tempi di Paolo Poli da Anna Maria Ortese - regia di Paolo Poli. Scene Emanuele Luzzati.Costumi Santuzza Calì
Coreografie Claudia Lawrence
consulenza
musicale Jacqueline Perrotin
Con Paolo Poli e con Mauro Barbiero, Fabrizio Casagrande, Alberto Gamberini, Giovanni Siniscalco
produzioni Teatrali Paolo Poli
Teatro Elfo Puccini >>>

TEATRO ELFO PUCCINI DI MILANO, stagione teatrale 2012 e 2013, spettacolo arte e cultura dal 31 gennaio al 5 febbraio 2013
ANTROPOLAROID
di e con Tindaro Granata produzione Proxima Res Spettacolo vincitore del Premio della Giuria Popolare Borsa Teatrale Anna Pancirolli e del Premio della Critica assegnato dall'Associazione Nazionale Critici di Teatro
Teatro Elfo Puccini >>>

Danza Contemporanea Milano Coreografia d'Arte
DANZA CONTEMPORANEA  MILANO - Festival Coreografia D’Arte.
Dal 2009 vi hanno partecipato coreografi italiani ed esteri per realizzare spettacoli dal vivo su ispirazione di opere di artisti come Lucio Fontana, Emilio Tadini ma anche tanti giovani. Per l’edizione 2012, la III°, sono presenti coreografi italiani, venezuelani, austriaci insieme a 10 artisti di cui uno spagnolo e una cilena...   LEGGI >
TEATRO I di MILANO, Stagione Teatrale 2012/2013
dal 16 al 21 gennaio 2013
LA MERDA
con il premio The Stage 2012 for Acting Excellence Silvia Gallerano
una produzione
producer
acting director Cristian Ceresoli and Marta Ceresoli dedicata ai 150 Anni dell’Unità d’Italia con il supporto di
The Basement (Brighton, Uk) Marta Ceresoli Silvia Gallerano
Teatro I >>>
dal 30 gennaio al 4 febbraio 2013 LA RIVINCITA
di Michele Santeramo
regia Leo Muscato
con (in ordine alfabetico) Michele Cipriani, Vittorio Continelli, Simonetta Damato, Paola Fresa, Riccardo Lanzarone, Michele Sinisi
scene e costumi Federica Parolini
luci Alessandro Verazzi
direttore tecnico Nicola Cambione
assistente alla regia Antonella Papeo
produzione Luca Marengo

Teatro I >>>
dal 20 al 25 febbraio 2013 MAROS / GELO  
da Tre sorelle di Anton Cechov
adattamento e regia di Renata Palminiello
con Camilla Bonacchi, Costantino Buttitta, Carolina Cangini, Giuliano Comin, Elena De Carolis, Lorenzo Delaugier, Lia Locatelli, Sena Lippi, Agnese Manzini, Gabriele Reboni,
Giovanna Sammarro,Gabriele Tesauri, Jacopo Trebbi, Michele Zaccaria.
si ringrazia la Scuola di Teatro di Bologna Alessandra Galante Garrone
Teatro I >>>

Seguici su twitter

Articoli Recenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: