//
reading...
Alessandra Novaga, Dove sei o musa Sonetti e brani di Shakespeare, Elena Russo Arman, Elfo Puccini, John Dowland, Milano arte, Milano musica, Milano Teatri, Sonetti di Shakespeare, Sonetti e brani di Shakespeare, spettacoli Milano, teatro dell'elfo, Teatro Elfo Puccini, William Shakespeare

Dove sei, o musa: Sonetti e brani di Shakespeare – Elena Russo Arman e la chitarra di Alessandra Novaga al Teatro Elfo Puccini di Milano

Elena Russo Arman e Alessandra Novaga

Al Teatro Elfo Puccini sala Bausch, Milano (clicca: MAPPA), da martedì 10 al 22 gennaio 2012, dopo la ripresa del Sogno di una notte di mezza estete e la favola nera e misteriosa del Racconto d’inverno, ecco Dove sei, o musa: 22 sonetti e 10 brani musicali per un viaggio emozionante tra le parole dei Sonetti di Shakespeare e le musiche di John Dowland, che prendono corpo attraverso la voce di Elena Russo Arman – attrice stabile della compagnia dell’Elfo, qui anche regista – e la chitarra di Alessandra Novaga, che esegue dal vivo le trascrizioni della musica scritta originariamente per liuto.

In scena voce e chitarra si alternano in un rimbalzo di emozioni, stati d’animo, allegorie e sentimenti. L’Amore è protagonista in tutti i suoi aspetti: è inafferrabile, tradito, tormentoso, ma anche virtuoso e sublime.

A mantenere vivi dopo quattro secoli i testi di Shakespeare, oltre al suo immenso talento di drammaturgo, c’è la distanza che egli pone tra sé e quello che scrive.  In scena porta i meccanismi della vita, le conseguenze delle azioni umane, dilemmi lasciati in sospeso che chiedono di essere risolti e che si offrono a mille interpretazioni.

Che si assista alla drammatica vicenda del geloso re Leonte o che ci si imbatta negli incantesimi del folletto Puck, che si parli di re e di regine, di corti o di mondi fatati, i temi affrontati da Shakespeare sono quelli che da sempre coinvolgono il pensiero dell’uomo: l’amore, la morte, il tempo che fugge. Tanto dell’animo umano nelle sue pièce ma nulla di quello del suo autore.

I suoi sonetti, che si presentano come una delle raccolte poetiche più misteriose, costituiscono una fonte di approfondimento dei temi a lui cari, ricca di riferimenti enigmatici che sembrano condurre a rivelazioni autobiografiche  mai pienamente decodificate.

La tentazione è dunque quella di rintracciare un po’ dell’animo di Shakespeare all’interno di questa raccolta di 154 composizioni in rima, scritte tra la fine del 1500 e l’inizio del 1600, pubblicate per la prima volta  nel 1609. La maggior parte dei componimenti è indirizzata ad un giovane bello, forte, raffinato di cui forse Shakespeare era innamorato, fatto che ha creato non pochi imbarazzi a critici ed editori che hanno persino tentato, quarant’anni dopo la sua morte, di pubblicare la raccolta cambiando destinatario da un lui a una lei.

“Dove sei, o musa” si ripropone di percorrere, attraverso 22 sonetti e 10 brani musicali, un’ipotetica vicenda dove l’Amore e l’Amicizia sono narrati con passione e dolcezza. L’Amore, inizialmente appagato e contraccambiato,  rivela ben presto la sua duplice faccia. Il timore che esso finisca, i patimenti e le accuse mosse dalla gelosia costituiscono il tormento del Poeta, che tuttavia non sa liberarsene. Il Poeta parla con sé stesso, e inventa una doppia immagine dell’Amore: l’espressione del bene e della purezza irraggiungibile e la sua immagine capovolta, il suo doppio, che assume le connotazioni del peccato e della morte. Questa doppia immagine si materializza sulla scena nelle due presenze che la abitano: un’attrice che dà voce al verso e una musicista che dà vita al suono. Anche i sonetti  sono spesso legati a coppie che costituiscono quasi un unico lungo sonetto in cui il secondo riprende i temi del primo, offrendone una variazione, ampliandolo o sottolineandone un contrasto, un paragone o una metafora, secondo i procedimenti usati nel teatro.

Allo stesso modo la musica viene eseguita da sola, poi ripresa, suonata sullo sfondo di un sonetto per essere poi riascoltata da sola, dilatata o vivacizzata, per ritrovarsi in un unico discorso.

In uno spazio intimo, indefinito, avvolto nell’oscurità, le due figure avanzano misteriose, e come due “Dark ladyes” diventano testimoni e interpreti nell’intreccio dell’invenzione poetica.

Il suono amplificato della voce avvicina lo spettatore in un rapporto più intimo con le parole che, senza essere mai urlate, si insinuano con tutta la loro forza per restituire lo stile folgorante e incantatorio e la brutale immediatezza delle immagini della poetica di Shakespeare.

Elfo Puccini sala Bausch | dal 10 al 22 gennaio

Dove sei, o musa
Sonetti e brani di Shakespeare
musiche di John Dowland
regia Elena Russo Arman
con Elena Russo Arman (voce)
Alessandra Novaga (chitarra)
produzione Teatridithalia

Elfo Puccini sala Bausch – Feriali ore 19.30, festivi ore 15.30 – Durata: 60′ senza intervallo – Prezzi: Intero euro 30.50 – Martedì biglietto unico euro 20 – ridotto <25 anni – >60 anni euro 16  – Info e prenotazioni: tel. 02.0066.06.06, biglietteria@elfo.org –  www.elfo.org

Annunci

Informazioni su milanoartexpo

Blogzine fondata dal centro culturale Spazio Tadini di Milano. Per info: francescotadini61@gmail.com

Discussione

I commenti sono chiusi.

Piccolo Teatro Milano
Expo Milano - arancio  Piccolo Teatro Studio Melato, dal 9 al 13 ottobre 2013: Ubu Roi di Alfred Jarry Adattamento e regia Roberto Latini, musiche e suoni Gianluca Misiti, scena Luca Baldini, costumi Marion D’Amburgo, luci Max Mugnai. Con Roberto Latini e con Savino Paparella, Ciro Masella, Sebastian Barbalan, Marco Jackson Vergani,  Lorenzo Berti, Simone Perinelli, Fabio Bellitti. Salvo diversa indicazione, gli orari degli spettacoli al Piccolo sono: martedì e sabato, 19.30; mercoledì, giovedì e venerdì 20.30; domenica 16 > biglietti e prenotazioni
Biennale Teatro 2013
BIENNALE TEATRO 2013: Festival Internazionale del Teatro della Biennale di Venezia – Fino al 11 agosto 2013 tutti a Venezia per gli spettacoli con alcuni dei più interessanti e coinvolgenti nomi della scena teatrale internazionale. Inaugura la Biennale Teatro 2013, venerdì 2 agosto, Ute Lemper ... > LEGGI
Teatro Milano
Ritter, Dene, Voss è in scena al Teatro della Cooperativa fino al 3 marzo 2013 - recensione di Federicapaola Capecchi - La drammaturgia di Thomas Bernhard dipana una tragicommedia ricca, suggestiva e infinita di sottotesti, colma di molteplici risonanze per chi lo recita, per chi ne fa la regia, per chi lo ascolta, induttiva e aperta nel lasciar scegliere quando e come soffermarsi sul lato tragico, tragicomico, surreale, grottesco, disperato... >LEGGI
TEATRO ELFO PUCCINI DI MILANO, stagione teatrale 2012 e 2013, spettacolo arte e cultura TEATRO ELFO PUCCINI DI MILANO, stagione teatrale 2012 e 2013, spettacolo arte e cultura
TEATRO ELFO PUCCINI DI MILANO, stagione teatrale 2012 e 2013, spettacolo arte e cultura dal 10 al 22 gennaio 2013
Sonetti di William Shakespeare
egia Elena Russo Arman musiche di John Dowland con Elena Russo Arman (voce)
Alessandra Novaga (chitarra)
produzione Teatridithalia
Teatro Elfo Puccini >>>
TEATRO ELFO PUCCINI DI MILANO, stagione teatrale 2012 e 2013, spettacolo arte e cultura dal 17 gennaio al 12 febbraio 2013 CASSANDRA
con Ida Marinelli
Fondale "stasi del tempo" disegnato da Ferdinando Bruni
produzione Teatridithalia Teatro Elfo Puccini >>>
TEATRO ELFO PUCCINI DI MILANO, stagione teatrale 2012 e 2013, spettacolo arte e cultura dal 24 gennaio al 5 febbraio 2013
IL MARE
- due tempi di Paolo Poli da Anna Maria Ortese - regia di Paolo Poli. Scene Emanuele Luzzati.Costumi Santuzza Calì
Coreografie Claudia Lawrence
consulenza
musicale Jacqueline Perrotin
Con Paolo Poli e con Mauro Barbiero, Fabrizio Casagrande, Alberto Gamberini, Giovanni Siniscalco
produzioni Teatrali Paolo Poli
Teatro Elfo Puccini >>>

TEATRO ELFO PUCCINI DI MILANO, stagione teatrale 2012 e 2013, spettacolo arte e cultura dal 31 gennaio al 5 febbraio 2013
ANTROPOLAROID
di e con Tindaro Granata produzione Proxima Res Spettacolo vincitore del Premio della Giuria Popolare Borsa Teatrale Anna Pancirolli e del Premio della Critica assegnato dall'Associazione Nazionale Critici di Teatro
Teatro Elfo Puccini >>>

Danza Contemporanea Milano Coreografia d'Arte
DANZA CONTEMPORANEA  MILANO - Festival Coreografia D’Arte.
Dal 2009 vi hanno partecipato coreografi italiani ed esteri per realizzare spettacoli dal vivo su ispirazione di opere di artisti come Lucio Fontana, Emilio Tadini ma anche tanti giovani. Per l’edizione 2012, la III°, sono presenti coreografi italiani, venezuelani, austriaci insieme a 10 artisti di cui uno spagnolo e una cilena...   LEGGI >
TEATRO I di MILANO, Stagione Teatrale 2012/2013
dal 16 al 21 gennaio 2013
LA MERDA
con il premio The Stage 2012 for Acting Excellence Silvia Gallerano
una produzione
producer
acting director Cristian Ceresoli and Marta Ceresoli dedicata ai 150 Anni dell’Unità d’Italia con il supporto di
The Basement (Brighton, Uk) Marta Ceresoli Silvia Gallerano
Teatro I >>>
dal 30 gennaio al 4 febbraio 2013 LA RIVINCITA
di Michele Santeramo
regia Leo Muscato
con (in ordine alfabetico) Michele Cipriani, Vittorio Continelli, Simonetta Damato, Paola Fresa, Riccardo Lanzarone, Michele Sinisi
scene e costumi Federica Parolini
luci Alessandro Verazzi
direttore tecnico Nicola Cambione
assistente alla regia Antonella Papeo
produzione Luca Marengo

Teatro I >>>
dal 20 al 25 febbraio 2013 MAROS / GELO  
da Tre sorelle di Anton Cechov
adattamento e regia di Renata Palminiello
con Camilla Bonacchi, Costantino Buttitta, Carolina Cangini, Giuliano Comin, Elena De Carolis, Lorenzo Delaugier, Lia Locatelli, Sena Lippi, Agnese Manzini, Gabriele Reboni,
Giovanna Sammarro,Gabriele Tesauri, Jacopo Trebbi, Michele Zaccaria.
si ringrazia la Scuola di Teatro di Bologna Alessandra Galante Garrone
Teatro I >>>

Seguici su twitter

Articoli Recenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: