//
reading...
Arsenale-lab, Arte, David Lazzaretti, eretico, IL PROFETA DELLA MONTAGNA La storia di David Lazzaretti, LST Montepulciano, Luca Fusi, Manfredi Rutelli, Massimiliano Pace, Milano arte, Milano eventi, Piera Rossi, Renata Brizzi, Riccardo Gargiulo, santo, Spettacoli a Milano, Teatri Milano, Teatro, Teatro Arsenale

IL PROFETA DELLA MONTAGNA La storia di David Lazzaretti: santo, eretico, sovversivo – Teatro Arsenale, Milano

Teatro Arsenale, Milano (click: MAPPA): prima assoluta – da martedì 28 febbraio all’11 marzo 2012 – de IL PROFETA DELLA MONTAGNALa storia di David Lazzaretti: santo, eretico, sovversivo. Da testimonianze popolari, spettacolo ideato e scritto da Manfredi Rutelli con Luca Fusi, regia Luca Fusi, con Luca Fusi. Musiche originali Massimiliano Pace; allestimento Riccardo Gargiulo; luci Piera Rossi. Produzione Teatro Arsenale. > c. stampa > David Lazzaretti (Arcidosso GR, 1848-1878) era un Profeta, che comunicava con Dio attraverso visioni di una potenza sconcertante. Nel 1870 creò una comunità cristiana sul Monte Labbro in Toscana, organizzata in senso proto socialista, e cercò tutta la sua vita di portare la sua Parola a Roma per rifondare la Chiesa “che si era fatta bottega”. Scomunicato, condannato come eretico e sovversivo, fu ucciso dalla polizia del neonato stato italiano mentre guidava una processione colorata e festosa per portare a Roma la nuova società santa. >>

Il suo corpo, in formalina, fu portato nel Museo del Lombroso: sezione “Delinquenti Religiosi”. Il popolo ignorante lo fece santo: Santo David, il Cristo Impuro, il Profeta di Arcidosso.

Vita, morte e miracoli del profeta David Lazzaretti, in uno spettacolo che mette in scena l’atmosfera semplice e mistica di quelle spigolose genti di montagna che provarono a rivoluzionare la Chiesa  in uno dei momenti cardine della storia d’Italia. L’intenso monologo, ambientato in una spoglia osteria toscana, si concluderà con un inatteso colpo di scena che svelerà l’identità della voce narrante.

Commenta il regista Luca Fusi: «È uno spettacolo che nasce da una necessità chiara: far conoscere la storia di David Lazzaretti, perché, come dice il testo: è una storia che se non te la raccontano, non la sai. E invece, di questi tempi, fa bene raccontare la storia di qualcuno che ha creduto fino in fondo in un’idea, in

un sogno, delicato e potente, come lo sono quelle poche folgorazioni che veramente contano nella vita di un uomo. Fa bene, soprattutto in questi tempi, dove il frastuono e la volgarità del prêt-à-porter si sta imponendo sul rischiosissimo azzardo del credere nella delicata intuizione creatrice.

David Lazzaretti è uno che si lancia nel vuoto, fino a dichiararsi “secondo Figlio di Dio”, fino a creare una delle prime società proto socialiste del mondo, su, sul Monte Amiata, fra contadini e pastori analfabeti. E David paga, paga la sua coerenza, senza sconti, con paura, forse, sicuramente con tanti dubbi. David paga, con la sua vita, la libertà e il diritto di credere in qualcosa di più.

Il mondo di David Lazzaretti – l’Amiata di fine ‘800 – è così vicino alla campagna toscana degli anni ’70, nella quale sono cresciuto, da rendere Lazzaretti una figura estremamente familiare per me; lui e i suoi discepoli hanno la faccia e la voce dei contadini con cui ho condiviso l’infanzia. Immaginate dunque la portata della sfida di mettere sulla scena un Gesù Cristo socialista, nato praticamente a casa mia. È una tentazione irresistibile, e infatti non ho resistito.

L’incontro con l’autore toscano Manfredi Rutelli è stata l’occasione per dare forma a questa sfida: abbiamo condiviso la smania di confrontarsi con questo mito recente e dimenticato, debordando dai nostri ruoli rispettivi e ritrovandoci ogni volta sulla forza delle motivazioni della nostra scelta. Ciò che ne è uscito è uno spettacolo di narrazione, piuttosto pura, ma con una chiave di volta teatrale che si svela alla fine, e che dà a tutto l’impianto, una connotazione personalissima e una motivazione catartica forte.

La mia permanenza in Burkina Faso mi mette in contatto quasi quotidiano con l’antica arte africana del racconto e della narrazione. Evidentemente questa lunga frequentazione ha influenzato la messa in scena dello spettacolo, senza mai però dichiararsi: il riferimento estetico di fondo è e permane quello italiano e toscano».

Dopo lo spettacolo Genius Loci, l’Arsenale dal passato al futuro, che portava alla luce storie nascoste e fortemente emblematiche della vita sociale e religiosa di Milano, messe al bando con il marchio dell’eresia, con questa pièce il Teatro Arsenale prosegue la sua indagine sulle figure meno note della mistica rivoluzionaria italiana. Lo spettacolo è realizzato in collaborazione con LST Montepulciano, Scuola di Teatro Arsenale e Arsenale-lab.

dal 28 febbraio all’11 marzo 2012
Teatro Arsenale – Milano, via C. Correnti 11
a Milano in prima assoluta

IL PROFETA DELLA MONTAGNA
La storia di David Lazzaretti: santo, eretico, sovversivo
da testimonianze popolari

spettacolo ideato e scritto da Manfredi Rutelli con Luca Fusi
regia Luca Fusi
con Luca Fusi
musiche originali Massimiliano Pace
allestimento Riccardo Gargiulo
luci Piera Rossi
produzione Teatro Arsenale
 
ORARI SPETTACOLI: da martedì a sabato ore 21.00 – domenica ore 16.00
INGRESSO: intero € 22 / ridotto € 15 – Spettacolo inserito in “Invito a Teatro”
INFORMAZIONI AL PUBBLICO: tel. 02 8321999 – www.teatroarsenale.it

UFFICIO STAMPA: Renata Brizzi – tel. 333 4011496 – renata.brizzi@gmail.com

Annunci

Informazioni su milanoartexpo

Blogzine fondata dal centro culturale Spazio Tadini di Milano. Per info: francescotadini61@gmail.com

Discussione

I commenti sono chiusi.

Piccolo Teatro Milano
Expo Milano - arancio  Piccolo Teatro Studio Melato, dal 9 al 13 ottobre 2013: Ubu Roi di Alfred Jarry Adattamento e regia Roberto Latini, musiche e suoni Gianluca Misiti, scena Luca Baldini, costumi Marion D’Amburgo, luci Max Mugnai. Con Roberto Latini e con Savino Paparella, Ciro Masella, Sebastian Barbalan, Marco Jackson Vergani,  Lorenzo Berti, Simone Perinelli, Fabio Bellitti. Salvo diversa indicazione, gli orari degli spettacoli al Piccolo sono: martedì e sabato, 19.30; mercoledì, giovedì e venerdì 20.30; domenica 16 > biglietti e prenotazioni
Biennale Teatro 2013
BIENNALE TEATRO 2013: Festival Internazionale del Teatro della Biennale di Venezia – Fino al 11 agosto 2013 tutti a Venezia per gli spettacoli con alcuni dei più interessanti e coinvolgenti nomi della scena teatrale internazionale. Inaugura la Biennale Teatro 2013, venerdì 2 agosto, Ute Lemper ... > LEGGI
Teatro Milano
Ritter, Dene, Voss è in scena al Teatro della Cooperativa fino al 3 marzo 2013 - recensione di Federicapaola Capecchi - La drammaturgia di Thomas Bernhard dipana una tragicommedia ricca, suggestiva e infinita di sottotesti, colma di molteplici risonanze per chi lo recita, per chi ne fa la regia, per chi lo ascolta, induttiva e aperta nel lasciar scegliere quando e come soffermarsi sul lato tragico, tragicomico, surreale, grottesco, disperato... >LEGGI
TEATRO ELFO PUCCINI DI MILANO, stagione teatrale 2012 e 2013, spettacolo arte e cultura TEATRO ELFO PUCCINI DI MILANO, stagione teatrale 2012 e 2013, spettacolo arte e cultura
TEATRO ELFO PUCCINI DI MILANO, stagione teatrale 2012 e 2013, spettacolo arte e cultura dal 10 al 22 gennaio 2013
Sonetti di William Shakespeare
egia Elena Russo Arman musiche di John Dowland con Elena Russo Arman (voce)
Alessandra Novaga (chitarra)
produzione Teatridithalia
Teatro Elfo Puccini >>>
TEATRO ELFO PUCCINI DI MILANO, stagione teatrale 2012 e 2013, spettacolo arte e cultura dal 17 gennaio al 12 febbraio 2013 CASSANDRA
con Ida Marinelli
Fondale "stasi del tempo" disegnato da Ferdinando Bruni
produzione Teatridithalia Teatro Elfo Puccini >>>
TEATRO ELFO PUCCINI DI MILANO, stagione teatrale 2012 e 2013, spettacolo arte e cultura dal 24 gennaio al 5 febbraio 2013
IL MARE
- due tempi di Paolo Poli da Anna Maria Ortese - regia di Paolo Poli. Scene Emanuele Luzzati.Costumi Santuzza Calì
Coreografie Claudia Lawrence
consulenza
musicale Jacqueline Perrotin
Con Paolo Poli e con Mauro Barbiero, Fabrizio Casagrande, Alberto Gamberini, Giovanni Siniscalco
produzioni Teatrali Paolo Poli
Teatro Elfo Puccini >>>

TEATRO ELFO PUCCINI DI MILANO, stagione teatrale 2012 e 2013, spettacolo arte e cultura dal 31 gennaio al 5 febbraio 2013
ANTROPOLAROID
di e con Tindaro Granata produzione Proxima Res Spettacolo vincitore del Premio della Giuria Popolare Borsa Teatrale Anna Pancirolli e del Premio della Critica assegnato dall'Associazione Nazionale Critici di Teatro
Teatro Elfo Puccini >>>

Danza Contemporanea Milano Coreografia d'Arte
DANZA CONTEMPORANEA  MILANO - Festival Coreografia D’Arte.
Dal 2009 vi hanno partecipato coreografi italiani ed esteri per realizzare spettacoli dal vivo su ispirazione di opere di artisti come Lucio Fontana, Emilio Tadini ma anche tanti giovani. Per l’edizione 2012, la III°, sono presenti coreografi italiani, venezuelani, austriaci insieme a 10 artisti di cui uno spagnolo e una cilena...   LEGGI >
TEATRO I di MILANO, Stagione Teatrale 2012/2013
dal 16 al 21 gennaio 2013
LA MERDA
con il premio The Stage 2012 for Acting Excellence Silvia Gallerano
una produzione
producer
acting director Cristian Ceresoli and Marta Ceresoli dedicata ai 150 Anni dell’Unità d’Italia con il supporto di
The Basement (Brighton, Uk) Marta Ceresoli Silvia Gallerano
Teatro I >>>
dal 30 gennaio al 4 febbraio 2013 LA RIVINCITA
di Michele Santeramo
regia Leo Muscato
con (in ordine alfabetico) Michele Cipriani, Vittorio Continelli, Simonetta Damato, Paola Fresa, Riccardo Lanzarone, Michele Sinisi
scene e costumi Federica Parolini
luci Alessandro Verazzi
direttore tecnico Nicola Cambione
assistente alla regia Antonella Papeo
produzione Luca Marengo

Teatro I >>>
dal 20 al 25 febbraio 2013 MAROS / GELO  
da Tre sorelle di Anton Cechov
adattamento e regia di Renata Palminiello
con Camilla Bonacchi, Costantino Buttitta, Carolina Cangini, Giuliano Comin, Elena De Carolis, Lorenzo Delaugier, Lia Locatelli, Sena Lippi, Agnese Manzini, Gabriele Reboni,
Giovanna Sammarro,Gabriele Tesauri, Jacopo Trebbi, Michele Zaccaria.
si ringrazia la Scuola di Teatro di Bologna Alessandra Galante Garrone
Teatro I >>>

Seguici su twitter

Articoli Recenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: