//
reading...
cabaret, Milano eventi, Milano spettacoli, Milano Teatri, News, Premio Gassman / Città di Lanciano, Renato Sarti, sale teatrali di Milano, spettacoli, Spettacoli a Milano, spettacoli Milano, Teatri Milano, Teatro, Teatro della Cooperativa, Uncategorized

La nave fantasma: cabaret tragico per non dimenticare.

Teatro Della Cooperativa di Milano, Milano Arte Expo teatroDa stasera martedì 22 gennaio a domenica 27, al Teatro della Cooperativa di Milano è in scena La Nave Fantasma, di e con Renato Sarti e Bebo Storti, Premio Gassman / Città di Lanciano 2005 – Miglior testo italiano.

Uno spettacolo eccezionale. La capacità di coinvolgere il pubblico, varcandone la soglia della coscienza, facendolo ridere, e mentre ride “crassamente”, di insinuargli dubbi e lacrime, ma più di tutto informazione, conoscenza, analisi. Cui prestare attenzione. E riflessioni profonde.

Una storia, per quanto tragica, che in 8 scene – un rischio altissimo che ci siamo accollati – abbiamo trattato con comicità e con scene schiettamente ciniche rispetto al tema in questione. La strada presa, dal punto di vista registico, è stata quella del cabaret tragico, cioè di trasformare la vicenda in una sorta di opera buffa. Improvvisazione, rapporto con il pubblico, coinvolgimento dello stesso, la maschera, il trasformismo, la clownerie […] Abbiamo intrapreso questa strada perché ci sembrava che si prestasse, come grande assurdo, a sbeffeggiare quella “coscienza nera” di cui il nostro Paese non riesce a liberarsi, quel che di xenofo e razzista che ha ancora il nostro popolo.” Renato Sarti durante un’intervista radiofonica

Tutto potrebbe partire o ricondurre alla Legge Bossi-Fini, forse una delle Leggi peggiori che siano state fatte in materia di immigrazione, che rende di fatto impossibile l’ingresso regolare in Italia, costringendo migliaia di persone alla clandestinità; come potrebbe muovere o ricondurre anche alla Legge Napolitano–Turco, fautrice dei famigerati CPT, Centri di Permanenza Temporanea. Tutto muove, come consuetudine del teatro e del pensiero di Renato Sarti, prima di tutto dagli uomini e dal loro essere cittadini del mondo, e dall’analisi sociale. Sempre attenta, sempre acuta.

La Nave Fantasma, Renato Sarti, Bebo Storti, Milano Arte Expo Teatro

La Nave Fantasma, Renato Sarti, Bebo Storti

Questo spettacolo racconta la tragedia di Portopalo di Capopassero. Il 25 dicembre 1996 il nostro Paese vive una delle più grandi tragedie mai conosciute: 283 migranti proventi da India, Pakistan e Sri Lanka muoiono mentre tentano di raggiungere l’Italia, nel tratto di mare tra la Sicilia e Malta. Hanno pagato 5.000 dollari a testa per quel viaggio terrificante durato tre mesi. Su una “nave fantasma”. Perché, nonostante le testimonianze di alcuni superstiti, le autorità italiane per mesi non hanno creduto al naufragio. Nei giorni successivi alcuni pescatori di Portopalo di Capo Passero, un piccolo paese all’estremo lembo meridionale della Sicilia, nelle reti della pesca a strascico trovano decine di cadaveri che hanno ributtato in mare, per paura di conseguenze per la loro attività. I massmedia ignorano completamente la vicenda, tranne alcune – troppo poche – eccezioni, come se quella nave, quegli esseri umani che cercavano una vita migliore nel nostro paese, non fossero mai esistiti. Solo dopo cinque anni da quella tragica data, grazie all’inchiesta di Giovanni Maria Bellu, giornalista del quotidiano La Repubblica si è potuto sapere che questo naufragio era realmente avvenuto. L’inchiesta di Bellu parte dalla testimonianza di un coraggioso pescatore del piccolo paese di Portopalo. Solo nel giugno del 2001 il mondo ha potuto sapere la verità grazie alle immagini agghiaccianti del relitto, filmato da un mezzo sottomarino.

Bellu Giovanni Maria, La Tragedia Di Portopalo

Foto dall’inchiesta del giornalista Bellu Giovanni Maria, La Tragedia Di Portopalo

Una vicenda che in molti volevano dimenticare. Dopo 7 anni dal naufragio i responsabili della strage erano ancora impuniti, i 283 corpi giacciono ancora sul fondo del Mediterraneo senza identità: nessun governo si è occupato di recuperarli e identificarli. Nell’ottobre del 2003 inizia il il processo, che accusa un pakistano e un libanese, tra estradizioni, ordinanze del Tribunale in contrasto con le richieste dei PM, liberazioni improvvise, negazioni di nuove estradizioni e altre anomalie. La prima condanna è del 2008 e il processo d’appello del 2009, dopo 12 anni dalla tragedia.

La Nave Fantasma, Renato Sarti, Bebo Storti, Milano Arte Expo Teatro

La Nave Fantasma, Bebo Storti

La Nave Fantasma, spettacolo scritto dal giornalista Giovanni Maria Bellu, Renato Sarti e Bebo Storti, non solo ricostruisce veritieramente, e con acume di indagine e riflessione, la vicenda, ma è una sintesi, splendida e drammatica al tempo stesso, della vasta problematica connessa al tema dell’immigrazione: la disperazione dei migranti, il silenzio delle autorità e dei mass media, la ferocia dei trafficanti di esseri umani, la terribile indifferenza e le invincibili e ataviche (o moderne?) paure della nostra società. Basato su una rigorosa cronaca degli eventi – tradotta sulla scena attraverso i racconti dei protagonisti, con l’ausilio di materiali e disegni realizzati appositamente da Emanuele Luzzati, lancia anche segnali e riflessioni sugli italiani… dal 1865 al 1960 gli Italiani che lasciarono il nostro paese sono stati circa 24 milioni. Si trovarono nelle stesse condizioni dei disperati che oggi sbarcano, se non annegano prima, sulle nostre coste. Eppure sembrerebbe che insieme al relitto della “nave fantasma”, in fondo al mare, sia finita anche la nostra memoria.

La Nave Fantasma, Renato Sarti, Bebo Storti, Milano Arte Expo Teatro

La Nave Fantasma, Renato Sarti


Dal 1996 ad oggi – l’informazione risale al novembre 2012 – sono 6.448 i migranti annegati nel solo canale di Sicilia, nel disperato tentativo di raggiungere il nostro paese, cercando di mettersi alle spalle guerre, povertà, carestie, violenze. Disposti a rischiare una vita che nel proprio paese d’origine, a volte, non vale nulla. L’Italia, l’Europa, mete da raggiungere a qualsiasi costo, con in tasca il sogno di una vita degna di essere vissuta.

La Nave Fantasma, Renato Sarti, Bebo Storti, Milano Arte Expo Teatro

La Nave Fantasma, Renato Sarti, Bebo Storti

Uno spettacolo da vedere, assolutamente. Un regista e due interpreti eccezionali che spalancano (e non solo in questo spettacolo) un orizzonte nuovo, un punto di vista al quale non si giunge da soli e il Teatro cattura, quel punto di vista e capacità di porgerlo, che prende forma nella critica sociale, graffiante e incisiva, che sposta il “fuoco” (e le parole) del discorso e la visione delle cose.

Federicapaola Capecchi

Annunci

Informazioni su milanoartexpo

Blogzine fondata dal centro culturale Spazio Tadini di Milano. Per info: francescotadini61@gmail.com

Discussione

I commenti sono chiusi.

Piccolo Teatro Milano
Expo Milano - arancio  Piccolo Teatro Studio Melato, dal 9 al 13 ottobre 2013: Ubu Roi di Alfred Jarry Adattamento e regia Roberto Latini, musiche e suoni Gianluca Misiti, scena Luca Baldini, costumi Marion D’Amburgo, luci Max Mugnai. Con Roberto Latini e con Savino Paparella, Ciro Masella, Sebastian Barbalan, Marco Jackson Vergani,  Lorenzo Berti, Simone Perinelli, Fabio Bellitti. Salvo diversa indicazione, gli orari degli spettacoli al Piccolo sono: martedì e sabato, 19.30; mercoledì, giovedì e venerdì 20.30; domenica 16 > biglietti e prenotazioni
Biennale Teatro 2013
BIENNALE TEATRO 2013: Festival Internazionale del Teatro della Biennale di Venezia – Fino al 11 agosto 2013 tutti a Venezia per gli spettacoli con alcuni dei più interessanti e coinvolgenti nomi della scena teatrale internazionale. Inaugura la Biennale Teatro 2013, venerdì 2 agosto, Ute Lemper ... > LEGGI
Teatro Milano
Ritter, Dene, Voss è in scena al Teatro della Cooperativa fino al 3 marzo 2013 - recensione di Federicapaola Capecchi - La drammaturgia di Thomas Bernhard dipana una tragicommedia ricca, suggestiva e infinita di sottotesti, colma di molteplici risonanze per chi lo recita, per chi ne fa la regia, per chi lo ascolta, induttiva e aperta nel lasciar scegliere quando e come soffermarsi sul lato tragico, tragicomico, surreale, grottesco, disperato... >LEGGI
TEATRO ELFO PUCCINI DI MILANO, stagione teatrale 2012 e 2013, spettacolo arte e cultura TEATRO ELFO PUCCINI DI MILANO, stagione teatrale 2012 e 2013, spettacolo arte e cultura
TEATRO ELFO PUCCINI DI MILANO, stagione teatrale 2012 e 2013, spettacolo arte e cultura dal 10 al 22 gennaio 2013
Sonetti di William Shakespeare
egia Elena Russo Arman musiche di John Dowland con Elena Russo Arman (voce)
Alessandra Novaga (chitarra)
produzione Teatridithalia
Teatro Elfo Puccini >>>
TEATRO ELFO PUCCINI DI MILANO, stagione teatrale 2012 e 2013, spettacolo arte e cultura dal 17 gennaio al 12 febbraio 2013 CASSANDRA
con Ida Marinelli
Fondale "stasi del tempo" disegnato da Ferdinando Bruni
produzione Teatridithalia Teatro Elfo Puccini >>>
TEATRO ELFO PUCCINI DI MILANO, stagione teatrale 2012 e 2013, spettacolo arte e cultura dal 24 gennaio al 5 febbraio 2013
IL MARE
- due tempi di Paolo Poli da Anna Maria Ortese - regia di Paolo Poli. Scene Emanuele Luzzati.Costumi Santuzza Calì
Coreografie Claudia Lawrence
consulenza
musicale Jacqueline Perrotin
Con Paolo Poli e con Mauro Barbiero, Fabrizio Casagrande, Alberto Gamberini, Giovanni Siniscalco
produzioni Teatrali Paolo Poli
Teatro Elfo Puccini >>>

TEATRO ELFO PUCCINI DI MILANO, stagione teatrale 2012 e 2013, spettacolo arte e cultura dal 31 gennaio al 5 febbraio 2013
ANTROPOLAROID
di e con Tindaro Granata produzione Proxima Res Spettacolo vincitore del Premio della Giuria Popolare Borsa Teatrale Anna Pancirolli e del Premio della Critica assegnato dall'Associazione Nazionale Critici di Teatro
Teatro Elfo Puccini >>>

Danza Contemporanea Milano Coreografia d'Arte
DANZA CONTEMPORANEA  MILANO - Festival Coreografia D’Arte.
Dal 2009 vi hanno partecipato coreografi italiani ed esteri per realizzare spettacoli dal vivo su ispirazione di opere di artisti come Lucio Fontana, Emilio Tadini ma anche tanti giovani. Per l’edizione 2012, la III°, sono presenti coreografi italiani, venezuelani, austriaci insieme a 10 artisti di cui uno spagnolo e una cilena...   LEGGI >
TEATRO I di MILANO, Stagione Teatrale 2012/2013
dal 16 al 21 gennaio 2013
LA MERDA
con il premio The Stage 2012 for Acting Excellence Silvia Gallerano
una produzione
producer
acting director Cristian Ceresoli and Marta Ceresoli dedicata ai 150 Anni dell’Unità d’Italia con il supporto di
The Basement (Brighton, Uk) Marta Ceresoli Silvia Gallerano
Teatro I >>>
dal 30 gennaio al 4 febbraio 2013 LA RIVINCITA
di Michele Santeramo
regia Leo Muscato
con (in ordine alfabetico) Michele Cipriani, Vittorio Continelli, Simonetta Damato, Paola Fresa, Riccardo Lanzarone, Michele Sinisi
scene e costumi Federica Parolini
luci Alessandro Verazzi
direttore tecnico Nicola Cambione
assistente alla regia Antonella Papeo
produzione Luca Marengo

Teatro I >>>
dal 20 al 25 febbraio 2013 MAROS / GELO  
da Tre sorelle di Anton Cechov
adattamento e regia di Renata Palminiello
con Camilla Bonacchi, Costantino Buttitta, Carolina Cangini, Giuliano Comin, Elena De Carolis, Lorenzo Delaugier, Lia Locatelli, Sena Lippi, Agnese Manzini, Gabriele Reboni,
Giovanna Sammarro,Gabriele Tesauri, Jacopo Trebbi, Michele Zaccaria.
si ringrazia la Scuola di Teatro di Bologna Alessandra Galante Garrone
Teatro I >>>

Seguici su twitter

Articoli Recenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: